paperproject.it logo

Mary Adorno

READere di brutto:
Tempo Libero - Libri

Nata nella grigia provincia milanese, viene rimproverata dalla zia palermitana di vantare sangue meridionale perché fatica ad accettare la realtà. Dalla nascita non ha ancora superato il trauma, sia quello dei natali sia quello della realtà.

Per tentare di capirci qualcosa in più ha deciso, quand’era ancora una frugoletta, di darsi alle Lettere Classiche tra gli entusiasmi familiari. Loro avevano già capito che una fulgida carriera l’avrebbe aspettata. Ora tenta di compensare le défaillance giovanili lavorando a Donnamoderna.com e bevendo birra con gazzosa (mai sprite). Vorrebbe darsi un tono vantando le proprie letture, ma poi capisce che non c’è niente di cui menar vanto. Dice di amar la letteratura e avere un debole per tragedie e miti greci (pensa che siano simpatici), i russi (ama i temi frivoli) e quel mattacchione di Shakespeare. Per un tocco pop in più ha deciso di mettere tra le sue passioni anche gli americani. Si sa, se non leggi almeno un americano e non conosci l’opera omnia non sei nessuno. Se volete farla felice raccontatele storie, recitategliele e se siete intonati cantategliele anche. Niente cose melense, preferisce parole al vetriolo, così si diverte un po’ di più. Se volete mandarla in un brodo di giuggiole, scatenate sarcasmo spicciolo. Prova a pensare a cose intelligenti, ma poi commette l’errore di scriverle e così si rende conto che non erano mica poi così intelligenti. Fortuna che ha poca memoria. Vive con un gatto, Giorgio. Lui ha accettato la sua presenza in casa da circa tre anni. Sa che Mary non sporca, mangia il giusto, non disturba troppo e sta sul divano tranquilla a leggere o guardare serie tv come non ci fosse un domani. Oltre a un felino vorrebbe accogliere in casa una scimmia. Le dicono che sia illegale, ma lei non si perde d’animo, sta aspettando con pazienza un nuovo decreto legge. Capita che abbia sonno, allora per evitare di dormire beve caffè. Quello americano. Così lo diluisce e ne beve di più. Su Paper ha deciso di parlare di libri, che di altro non è convinta di saper parlare.
  • Topic

  • 1
  • 2

Post Recenti

Carica altri post ...